La Colombaia di Trapani

I primi documenti storici che riportano questa fortificazione risalgono al tempo della I guerra punica, torre voluta dal generale Amilcare Barca e che prese il nome di Pleiadi.

Due anni dopo il 249 a.C.  anno in cui si svolse sulle acque antistanti Trapani la famosa battaglia navale che vide contrapposta la flotta romana, perdente contro i Cartaginesi, il Consolo romano Numerio Buteone riuscì a conquistare la Colombaia.

Da allora la torre caddè in uno stato di abbandono frequentata solo dai colombi, da qui l'attuale nome.

Solo con l'arrivo degli Arabi venne restaurata ed adibita come faro.

Sotto il dominio degli Aragonesi  venne ricostruita nella sua forma attuale ottagonale e ampliata durante il regno di Carlo V.

Con i Borboni venne trasformata in prigione e come tale rimase fino al 1965.

Da qualla data in poi versa in uno stato di totale abbandono nonostante sia stata eletta  nel 2009  "Luogo del cuore degli Italiani" da un sondaggio effettuato dal F.A.I. (Fondo Ambiente Italiano).