Custonaci

Custonaci è un comune, con oltre 5.000 abitanti, della provincia di Trapani, posto all’estremità orientale dl golfo di Bonagia. Gli abitanti sono detti custonacesi. La frazione balnerare, Cornino, con spiagge di sabbia e di rocce, si trova ai piedi del Monte Cofano. Nel suo territorio si trova la Grotta Scurati, antico insediamento preistorico, dove da alcuni anni si svolge il “Presepe vivente”, tra i più famosi in Italia. Intorno al 1500 fu costruito un Santuario (nella foto in alto), che oggi si trova al centro del paese, dove è esposto il dipinto, meta di pellegrinaggi. Un bellissimo rosone decora la facciata della chiesa.

L’attività marmifera

Centro noto per l’importante attività di estrazione marmifera, in particolare del pregiato marmo “Perlato di Sicilia“, di colore avorio chiaro e con chiazze di calcite pura, ma anche di altri marimi di vario colore. Si contano circa duecento cave di marmo nel territorio, su una superficie di tre chilometri quadri. È esportato in tanti Paesi e in particolare è molto richiesto nella penisola arabica. Il marmo di Custonaci si trova, seppur in quantità piccola, all’interno della Basilica di San Pietro a Città del Vaticano e in altri monumenti di notevole importanza artistica.

La Madonna di Custonaci

Il culto della Madonna di Custonaci è molto sentito in tutta la provincia di Trapani. La tradizione vuole che prende avvio dopo il dono di un quadro raffigurante una Madonna con bambino, fatto da una nave francese che trasportava il dipinto e che scampò a una tempesta, dopo aver invocato Maria SS, rifugiandosi nel golfo di Cornino. Il 26 agosto 2009 dopo ben 73 anni è stato portato in processione il quadro raffigurante la Madonna in un’atmosfera particolarmente sentita dal popolo.

L’attività turistica

In questi ultimi anni si sta sviluppando l’attività turistica, non solo nella stagione estiva, grazie agli insediamenti balneari a Cornino, alla riserva di Monte Cofano e alla festa della Madonna di Custonaci, che richiama fedeli da tutta la Sicilia. La posizione tra i golfi di Bonagia, che termina a Trapani e quello di Makari, che arriva a San Vito Lo Capo, ne rende meta ideale per il soggorno in questa zona della provincia di Trapani.

Tratto da Wikipedia